Ti trovi in: Il Comune > Segretario Generale >

Segretario Generale

img Cognome
Dott. Caferri
Nome
Alessandro
Ruolo
Segretario Generale

Indirizzo
Via Aurelia, 455

phone 0766.671517
mail segretariogenerale@comune.santamarinella.rm.it
mail protocollosantamarinella@postecert.it
mail segretariogenerale@pec.comune.santamarinella.rm.it
 
Descrizione

I compiti

Il segretario generale svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi comunali in ordine alla conformità dell'azione amministrativa, alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti. Partecipa con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni del consiglio e della giunta e ne cura la verbalizzazione. Svolge, altresì, le funzioni di notaio comunale in quanto roga tutti i contratti nei quali il comune è parte ed autentica le scritture private e gli atti unilaterali nell'interesse del comune.
Cura l'attuazione degli indirizzi e degli obiettivi determinati dagli organi politici, avvalendosi dei responsabili dei servizi incaricati dal sindaco. Esercita, inoltre, ogni altra funzione attribuitagli dallo statuto e dai regolamenti o conferitagli dal sindaco. Il segretario generale, nell’esercizio delle proprie funzioni, è coadiuvato dal vicesegretario, che lo supplisce e lo sostituisce ad ogni effetto di legge in tutti i casi di vacanza, assenza ed impedimento e, comunque, ogni qualvolta ve ne sia la necessità.
L’accesso alla carriera di segretario comunale avviene attraverso corsi-concorso per esami indetti dal Ministero dell’Interno su base nazionale. Il concorso prevede l’espletamento di tre prove scritte (1. diritto costituzionale e/o amministrativo e/o ordinamento degli enti locali e/o diritto privato; 2. economia politica e/o scienze delle finanze e/o ordinamento finanziario e contabile degli enti locali; 3. management pubblico) ed una orale vertente, oltre che sulle materie dello scritto, su legislazione amministrativa statale e regionale, diritto del lavoro (con specifico riferimento al lavoro pubblico), diritto tributario, ragioneria applicata agli enti locali, economia pubblica, politica di bilancio, tecnica normativa, scienza dell'amministrazione, diritto penale (parte generale e delitti contro la pubblica amministrazione), elementi di informatica. I vincitori del concorso sono ammessi a frequentare un corso di alta formazione presso la Scuola Superiore delle Pubblica Amministrazione Locale, cui segue un ulteriore periodo di tirocinio presso una o più amministrazioni locali.
 

Condividi